Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Veicoli senza assicurazione: sono il 5,6% del totale circolante

Il dato è stato evidenziato nel corso della conferenza stampa del progetto Plate Check. Ricordiamo che chi circola con un veicolo non assicurato rischia una sanzione amministrativa fino a 3.464 euro, oltre al blocco della circolazione su strada dello stesso mezzo.

Pubblicato il 24/01/2024
tasto insurance attivato
Veicoli senza assicurazione: gli ultimi dati

Sono 3 milioni i veicoli che viaggiano sulle strade italiane senza copertura RC Auto, pari al 5,6% del totale circolante.

Il dato è stato reso noto nella conferenza stampa del progetto Plate Check, sviluppato dall’ANIA (Associazione Nazionale fra le Imprese Assicurative) in collaborazione con la Polizia di Stato. “Si tratta di una stima attendibile”, spiega Umberto Guidoni, segretario generale della Fondazione ANIA, “perché tiene conto ed esclude sia i mezzi soggetti a depositi giudiziari che quelli che, pur se immatricolati, insistono in aree private e non hanno un obbligo assicurativo”.

La Polizia Stradale ha anche verificato che su 3.218.749 veicoli controllati da gennaio a novembre 2023, l'8,79% (121.711 veicoli) sono risultati privi di revisione.

Le sanzioni previste per chi circola con un veicolo non assicurato

L’articolo 193 del Codice della Strada stabilisce che gli agenti, in caso di accertamento, possono comminare al trasgressore una sanzione amministrativa di importo compreso tra 866 euro e 3.464 euro, oltre a imporre che la circolazione su strada del veicolo sia fatta immediatamente cessare. Inoltre, il mezzo viene prelevato e depositato in luogo non soggetto a pubblico passaggio individuato dallo stesso organo accertatore o in alcuni casi concordato con il conducente.

L’articolo chiarisce che l’importo della sanzione può essere ridotto alla metà se il premio assicurativo viene regolarmente pagato nei quindici giorni successivi alla scadenza stabilita dall’articolo 1901 del Codice civile (ossia dopo 15 dalla fine del periodo di tolleranza). La riduzione dell’importo alla metà viene concesso anche quando il proprietario provvede, entro trenta giorni dall’accertamento della violazione, alla demolizione e alle formalità di radiazione del veicolo.

Confronta le RC auto e risparmia fai subito un preventivo

Sanzioni più pesanti per i recidivi

L’importo della sanzione è raddoppiato (dunque, da 1.732 a 6.928 euro) se il trasgressore viene trovato senza assicurazione per la seconda volta nell’arco di un biennio. A quest'ultima infrazione consegue anche la sanzione accessoria della sospensione della patente da uno a due mesi. In questo caso, quando è stato effettuato il pagamento della sanzione in misura ridotta e corrisposto il premio di assicurazione per almeno sei mesi, il veicolo non è immediatamente restituito ma è sottoposto alla sanzione amministrativa accessoria del fermo amministrativo per quarantacinque giorni (decorrono dal giorno del pagamento della sanzione). La restituzione del veicolo è in ogni caso subordinata al pagamento delle spese di prelievo e custodia sostenute per il sequestro del veicolo e per il successivo fermo.

Veicoli senza copertura: la sanzione scatta anche quando sono parcheggiati

I veicoli parcheggiati su strada pubblica devono essere coperti dalla polizza RC Auto, in quanto considerati in circolazione. Inoltre, dal 23 dicembre 2023 è entrato in vigore l'obbligo assicurativo anche per i veicoli parcheggiati negli spazi privati.

Ricordiamo anche che chi guida una vettura priva di RC Auto e provoca un sinistro, dovrà risarcire i danni di tasca propria.

Dunque, è sempre meglio viaggiare assicurati, perché in caso di sanzioni o sinistro si potrebbe spendere molto di più. Un consiglio per assicurarsi bene e risparmiare sul premio è di affidarsi a una delle polizze confrontate su CercAssicurazioni.it, il portale online che individua le polizze auto più convenienti messe a disposizione delle varie compagnie partner.

Ad esempio, supponiamo che una automobilista 67enne (prima classe di merito da almeno due anni, nessun sinistro negli ultimi cinque anni, patente mai sospesa, percorrenza media annua di 3.000 chilometri), residente a Feltre – provincia di Belluno, vuole assicurare una Fiat Panda 1.2, benzina, immatricolata nel 2006.

La tariffa più conveniente, aggiornata al mese di gennaio 2024, è proposta dalla compagnia BeRebel, che fa pagare un premio di 68,64 euro. BeRebel prevede una copertura con formula di guida esperta, che ammette alla guida dell’auto assicurata solo conducenti con età compresa tra i 23 e i 75 anni.

Le RC auto online più economiche di gennaio 2024:

Assicurazione Auto Massimale Prezzo
Polizza auto BeRebel 7.000.000 € per persone, 3.000.000 € per cose. da 103,05 €
Polizza auto Prima.it Ripara Prima 6.450.000 € per le persone e 1.300.000 € per le cose. da 131,00 €
Polizza auto Prima.it 6.450.000 € per le persone e 1.300.000 € per le cose. da 131,00 €
Polizza auto Bene Assicurazioni autofit 6.450.000 € per danni a persone e 1.300.000 € per danni a cose da 156,00 €
Polizza auto Linear autobox 6.450.000 € per persone, 1.300.000 € per cose. da 157,36 €
Polizza auto Linear riparazione diretta 6.450.000 € per persone, 1.300.000 € per cose. da 173,88 €
Polizza auto Genialclick 6,5 milioni di € per persone e 6,5 milioni di € per cose. da 179,00 €
Polizza auto Linear 6.450.000 € per persone, 1.300.000 € per cose. da 180,71 €
Polizza auto ConTe.it assistenza no stress 10 milioni di € per le persone e 1,3 milioni di € per le cose. da 181,03 €
Polizza auto ConTe.it 10 milioni di € per le persone e 1,3 milioni di € per le cose. da 182,86 €
A cura di: Enrico Campanelli

Come valuti questa pagina?

Valutazione media: 5 su 5 (basata su 1 voto)