Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Sospensione polizza auto e moto: cos’è e come funziona

Automobilisti e motociclisti possono bloccare l’assicurazione per un certo periodo di tempo, così da non spendere inutilmente i soldi del premio. La sospensione equivale all’assenza temporanea di RC Auto/Moto: chi circola con la polizza sospesa rischia sanzioni pesanti.

Pubblicato il 12/02/2021

La sospensione della polizza è una prassi utile per tutti i guidatori che utilizzano poco il proprio veicolo, oppure che hanno l’esigenza di tenerlo fermo per un certo periodo di tempo. Con la sospensione è possibile interrompere temporaneamente la propria copertura assicurativa, evitando così di pagare il premio senza usufruire effettivamente del mezzo.

La compagnia può imporre determinati vincoli per la sospensione, quali il numero massimo di interruzioni e la durata minima. Altre assicurazioni invece non prevedono limitazioni, anche se in alcuni casi la maggiore autonomia può tradursi in un costo aggiuntivo al premio della responsabilità civile (in media sui 20 euro).

Come si sospende la polizza?

Per poter bloccare il contratto RC Auto/Moto è necessario essere in regola con le rate assicurative, aver stipulato una RC annuale (e non temporanea) e non avere sul mezzo il vincolo del leasing.

La volontà di sospendere la polizza può essere comunicata alla compagnia via internet, tramite fax o con raccomandata a/r, inviando i seguenti documenti:

  • la lettera di richiesta dell'interruzione (deve contenere i propri dati, gli estremi del contratto e la data di inizio e quella di fine del periodo di sospensione);
  • la copia originale del certificato di assicurazione.

Gli obblighi durante la sospensione

La sospensione della polizza decorre dalle ore 24.00 della data di invio dei documenti alla compagnia.

Durante il periodo di sospensione, il veicolo è privo di copertura assicurativa e non potrà circolare per alcun motivo. In più, non dovrà essere parcheggiato su strada pubblica: l’unica ipotesi è quella di riporre il mezzo in un garage o in un’area privata.

In caso di violazione di questi obblighi, l'assicurato potrà essere sanzionato con il sequestro del mezzo e una multa compresa tra gli 848 e i 3.396 euro. La sanzione si raddoppia se il guidatore viene sorpreso a commettere la stessa violazione per almeno due volte nell’arco di due anni, oltre alla sospensione della patente per un periodo che va da uno a due mesi.

Il guidatore che circola con la polizza sospesa e causa un incidente sarà comunque coperto dalla propria assicurazione, che dovrà dunque risarcire il danneggiato. Tuttavia, la compagnia potrà avvalersi dell’azione di rivalsa, richiedendo al proprio assicurato il rimborso degli importi indennizzati a seguito del sinistro.

La riattivazione della polizza

Così come è stata interrotta, l’assicurazione potrà essere riattivata. La copertura non può essere però ripristinata prima di un mese, che rappresenta solitamente la durata minima di interruzione della polizza, o dopo 12-18 mesi dalla sospensione (a seconda della compagnia).

La procedura avviene informando l’assicurazione tramite l’Area clienti, se si tratta di una compagnia diretta, chiamando telefonicamente l’assistenza clienti, oppure inviando una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Dopo aver comunicato la volontà di riattivare la polizza, si dovrà attendere la spedizione da parte della compagnia del nuovo certificato di assicurazione.

Una volta ripristinata, la polizza vedrà prorogata la sua validità per un periodo di tempo uguale alla sua sospensione. È possibile effettuare la riattivazione sostituendo il veicolo assicurato, a patto che il precedente mezzo sia stato venduto, rottamato o esportato all'estero definitivamente, e che il nuovo appartenga alla medesima tipologia (ad esempio sostituzione dell’auto con un’altra auto). L’assicurato dovrà comunque fornire alla compagnia la documentazione che certifica la cessione o la rottamazione del veicolo.

Un esempio di polizza sospendibile

La sospensione è un’opzione prevista da molte delle polizze confrontate su CercAssicurazioni.it, il portale che offre agli assicurati i preventivi RC Autopreventivi RC Moto più adatti alle proprie esigenze.

Ipotizziamo la richiesta per una Volkswagen T-Roc 1.0 TSI 115 CV Style BlueMotion Technology da parte di una assicurata 34enne di Ragusa (seconda classe di merito, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media di 10.000 chilometri l’anno): la polizza consigliata dal portale il 12 febbraio è quella di Zurich Connect, 271,31 euro, che include tre sospensioni gratuite. Quest'ultime possono essere richieste entro il 30 giugno 2021: il contratto prevede una formula di guida esperta che rende il veicolo utilizzabile da tutti i conducenti con più di 25 anni.

A cura di: Enrico Campanelli