Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

RC Moto: le assicurazioni moto più economiche di gennaio 2023

Le polizze RC Moto offerte dalle compagnie partner di CercAssicurazioni.it consentono ai motociclisti di risparmiare sul premio assicurativo: qui di seguito, i preventivi di questo mese nei Comuni di Benevento, Cornaredo, Reggio Emilia, Roma e Messina.

Pubblicato il 09/01/2023
moto che sfreccia su strada
Le assicurazioni moto più economiche di gennaio

Tagliare il costo dell’assicurazione moto è possibile: a disposizione dei motociclisti ci sono le polizze offerte dalle compagnie online, con cui è possibile ottenere un risparmio netto sul premio sia della copertura RC, l’unica obbligatoria per legge, che delle varie garanzie accessorie, da aggiungere in via facoltativa.

Un aiuto per risparmiare arriva dai portali di comparazione

In particolare, con CercAssicurazioni.it è possibile confrontare le assicurazioni moto più economiche offerte dalle varie compagnie partner. A tal proposito, riportiamo i preventivi, aggiornati al 9 di gennaio, per cinque Comuni italiani: tutte le offerte, considerano la richiesta di un motociclista 72enne (prima classe di merito da almeno due anni, patente mai sospesa, nessun sinistro negli ultimi cinque anni, percorrenza media annua di 3.000 chilometri) che vuole assicurare una Bmw R 1200 GS immatricolata nel 2005.

Confronta le RC moto e risparmia fai subito un preventivo

RC Moto: ecco le più economiche in cinque comuni

A Cornaredo, provincia di Milano, si distingue la polizza di Zurich Connect, che offre una copertura per guidatori esperti (ammette solo conducenti di età superiore ai 25 anni) a 132,83 euro. Il massimale si attesta a 6,45 milioni di euro per i danni alle persone e 1,3 milioni per quelli alle cose: l’assicurazione copre anche la responsabilità civile per i danni causati a terzi sia dal traino di eventuali rimorchi che dalla circolazione in aree private, non aperte al pubblico. In più, offre la garanzia ricorso terzi da incendio, in caso di esplosione o scoppio del veicolo, per fatto non inerente alla circolazione stradale, entro il limite di massimale di 150.000 euro per sinistro.

A Reggio Emilia il premio più basso è della polizza Quixa, 113,00 euro per i dodici mesi di contratto. L’assicurazione applica una formula di guida libera (consente l’uso del veicolo a tutti gli abilitati, senza limiti di età) e interviene anche per i danni causati a terzi dalla circolazione in aree private non aperte al pubblico.

La compagnia rinuncia a esercitare il proprio diritto di rivalsa in caso di guida con patente scaduta, a condizione che la licenza venga rinnovata entro 90 giorni dalla data del sinistro; la rivalsa è invece limitata ad un massimo di 10 mila euro nel caso in cui il veicolo assicurato sia guidato da persona in stato di ebbrezza durante il primo sinistro.

A Roma l’assicurazione moto più economica arriva dalla compagnia Linear, 147,16 euro. La formula di guida è quella libera, mentre il massimale è quello minimo previsto dalla legge, 6,45 milioni per i danni alle persone e 1,3 milioni di euro per quelli alle cose; l’assicurazione copre anche la responsabilità civile per i danni causati a terzi dalla circolazione in aree non aperte al pubblico.

A Benevento troviamo invece la convenienza di 24hassistance, che con Motoplatinum fa pagare 325,11 euro l’anno per una copertura con formula di guida esclusiva (consente la guida della moto assicurata al solo proprietario).

In caso di primo sinistro causato dal conducente in stato di ebbrezza, la compagnia rinuncia al proprio diritto di rivalsa nei confronti del contraente/assicurato: si tratta però di un vantaggio che si applica solo se il tasso alcolemico riscontrato nel guidatore è inferiore allo 0,8%.

A Messina si distingue il preventivo offerto da Verti, che fa pagare 134,41 euro per una polizza con formula di guida esperta (ammette conducenti con più di 23 anni di età) e un massimale pari a 7 milioni di euro per i danni alle persone e 2,5 milioni di euro per quelli alle cose.

Verti prevede una rivalsa per guida in stato di ebrezza che è limitata alla somma di 2.500 euro: l’assicurazione rinuncia invece ad esercitare il diritto di rivalsa se al momento del sinistro il conducente guida con patente scaduta, purché il documento venga rinnovata entro 3 mesi dalla data del sinistro.

A cura di: Enrico Campanelli