Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

RC Auto: cosa risarcisce la polizza furto e incendio?

Si tratta di una copertura facoltativa che indennizza l’assicurato per i danni derivanti dal furto o dall’incendio del veicolo, due eventi non coperti dalla sola responsabilità civile. La polizza non copre la sottrazione o la distruzione di oggetti lasciati nel veicolo.

Pubblicato il 13/01/2021

L’assicurazione furto e incendio è una garanzia accessoria (o facoltativa) da abbinare all’RC Auto che copre tutti i danni materiali subiti in caso di sottrazione o incendio del veicolo.

Si tratta di una delle garanzie più richieste dagli assicurati: come ogni polizza facoltativa, viene stipulata pagando un sovrapprezzo rispetto al premio della responsabilità civile di base (l’unica obbligatoria per legge).

È consigliabile sottoscrivere la polizza furto e incendio quando il veicolo è nuovo, oppure se ha un elevato valore economico. Inoltre, è ragionevole richiederla se si vive in città o in quartieri ad alta incidenza di furti, oppure se il mezzo viene parcheggiato in strada anche durante le ore notturne.

Come funziona?

Per il furto, la polizza risarcisce in caso di sottrazione completa del mezzo oppure di ogni sua singola parte, nonché da tutti i tentativi di scasso. Per il furto totale, l'indennizzo che l'assicurazione pagherebbe viene calcolato in base al valore di mercato del veicolo nel momento in cui questo è assicurato. Questo valore deve essere rinegoziato di anno in anno, ogni volta che la polizza viene rinnovata, e può solo scendere. Qualora invece il furto sia parziale (ad esempio pneumatici, fanali, specchietti), l’assicurazione risarcirà il valore dei singoli componenti sottratti.

In caso di incendio, il contratto garantisce un risarcimento per i danneggiamenti riportati dal veicolo per motivi inerenti al fuoco, come ad esempio le fiamme derivanti da corto circuito o le esplosioni di vario tipo (per esempio da un atto doloso). Per l'incendio si distingue fra distruzione e danneggiamento: la prima indennizza il valore completo del veicolo, mentre il danneggiamento prevede il pagamento all'assicurato del solo valore delle parti danneggiate.

Per quanto riguarda l'indennizzo da incendio, si fa riferimento, come nel caso del furto, al valore commerciale del veicolo al momento dell'evento negativo.

Casi di esclusione della polizza

La polizza non risarcisce se il mezzo viene rubato per una disattenzione dell’assicurato (ad esempio se lascia le chiavi nel blocchetto di accensione) o se l'incendio è stato generato da un suo comportamento negligente.

Inoltre, la copertura non prevede alcun indennizzo per la sottrazione degli oggetti che si trovano all'interno del veicolo nel momento del furto o dell’incendio.

Ricordiamo anche che le polizze furto e incendio possono prevedere una franchigia, vale a dire una cifra stabilita a priori che in caso di risarcimento resta a carico del proprietario. Facciamo un esempio: se la franchigia ammonta a 300 euro e il danno subito è da 1.000 euro, la compagnia rimborserà solo 700 euro.

Ma cosa fare in caso di furto o incendio del veicolo?

Prima di rivolgersi alla compagnia, sarà necessario denunciare l’accaduto a Carabinieri o Polizia. Solo successivamente si potrà comunicare l’evento negativo all’assicuratore, recandosi presso la filiale sul territorio oppure inviando una raccomandata.

Il furto completo del mezzo o la sua totale distruzione a causa dell’incendio fanno cessare la validità della sola polizza di responsabilità civile (RC Auto) dal giorno successivo a quello in cui viene presentata la segnalazione alle forze dell’ordine. L’assicurato avrà dunque diritto alla restituzione del premio già versato e relativo al periodo non goduto. Dovrà invece saldare le restanti rate della garanzia accessoria.

Un esempio di RC Auto con furto e incendio

Per ottenere un preventivo in soli tre minuti basta fare una simulazione su CercAssicurazioni.it, il portale online che confronta per conto dell’utente le migliori RC Auto sul mercato.

Ipotizziamo la richiesta di un generico assicurato 48enne di Trento (dipendente delle forze armate, coniugato, prima classe di merito, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media di 15.000 chilometri l’anno, ricovero del veicolo in box privato), che vuole stipulare una polizza per una Volkswagen Golf 1.4 TGI DSG Business BlueMotion, immatricolata nel 2017.

L'offerta consigliata, al 13 di gennaio, è quella di Verti, che consente di pagare una rata annuale di 226,10 euro. La polizza applica una formula di guida esperta, ammettendo alla guida tutti gli automobilisti con più di 23 anni di età, mentre il massimale ammonta a 7 milioni di euro per i danni alle persone e 2,5 milioni di euro per quelli alle cose.

A cura di: Enrico Campanelli

Testo da aggiungere