Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Incentivi auto 2022: partono i nuovi bonus, fino a 7500 euro per le elettriche

Al via i nuovi incentivi auto, destinati però agli acquirenti che hanno un ISEE inferiore ai 30 mila euro. Per una vettura elettrica il bonus è di 7.500 euro in caso di rottamazione di una vecchia vettura con classe di emissione fino a Euro 5: senza rottamazione, il contributo scende a 4.500 euro.

Pubblicato il 03/11/2022
ragazzi in concessionaria acquistano la nuova auto
Partiti nuovi incentivi auto dal 2 novembre 2022

Sono partiti dal 2 di novembre i nuovi incentivi per l’acquisto di auto a basse emissioni inquinanti.

Il DPCM del 4 agosto ha previsto un aumento del 50% dei bonus per i modelli elettrici e ibridi plug in, ma solo a favore dei soggetti con un ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) fino a 30 mila euro.

In particolare, si possono godere dei seguenti importi:

  • 7.500 euro con rottamazione (o 4.500 euro senza rottamazione) per l’acquisto di nuovi veicoli con emissioni comprese nella fascia 0-20 grammi per chilometro di anidride carbonica (di fatto le elettriche) e con prezzo di listino pari o inferiore a 35.000 euro IVA esclusa;
  • 6.000 euro con rottamazione (o 3.000 euro senza rottamazione) se l’acquisto riguarda un’auto con emissioni comprese nella fascia 21-60 grammi per chilometro di anidride carbonica (le plug-in) e con prezzo di listino pari o inferiore a 45.000 euro IVA esclusa.

L’incentivo è sempre erogato sotto forma di sconto sul prezzo di listino, mentre per la rottamazione è necessario restituire un’auto fino alla classe di emissione Euro 5.

Per usufruire del contributo, da richiedere entro e non oltre il 31 dicembre, è necessario allegare in fase di acquisto un modulo attestante la dichiarazione ISEE del nucleo familiare.

Nuovi incentivi anche per le società di autonoleggio

Anche questi bonus si potranno prenotare dal 2 novembre 2022. Tuttavia, per le aziende di noleggio auto gli sconti sono più bassi, ossia:

  • 2.500 euro con rottamazione e 1.500 euro senza rottamazione per autoveicoli nella fascia di emissioni 0-20 g/km (auto elettriche);
  • 2.000 euro con rottamazione e 1.000 euro senza rottamazione per autoveicoli nella fascia di emissioni 21-60 g/km (auto ibride plug-in).
Confronta le RC auto e risparmia fai subito un preventivo

I bonus già in vigore per i privati

Per la categoria delle elettriche, viene riconosciuto un bonus pari a 5.000 euro se si decide di rottamare una vecchia auto; senza quest’ultima, il contributo scende a 3.000 euro.

Per le ibride plug-in viene invece riconosciuto un bonus, in caso di rottamazione, pari a 4.000 euro; senza un vecchio veicolo da dare in permuta, il contributo scende a 2.000 euro.

Per quanto riguarda invece l’acquisto di vetture con fascia di emissioni 61-135 g/km, in cui rientrano le auto benzina, diesel, gpl/metano e ibride leggere (full hybrid e mild-hybrid), l’incentivo è già esaurito.

Auto nuova: per circolare è obbligatorio assicurarla

Per chi vuole cambiare compagnia, o assicurare per la prima volta una nuova vettura, può essere utile effettuare una simulazione su Segugio.it, il portale specializzato nella comparazione delle assicurazioni auto più convenienti per te, tra quelle proposte dalle compagnie partner. Il sistema di calcolo del portale fornisce risultati mirati per ogni profilo di utente, perché analizza in modo preciso e veloce le informazioni inserite e permette di personalizzare i preventivi ottenuti selezionando le garanzie accessorie preferite.

Facciamo un esempio. Ipotizziamo la richiesta di un 51enne (coniugato, quarta classe di merito, patente mai sospesa, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, ricovero notturno in area recintata privata, percorrenza media di 10.000 chilometri ogni 12 mesi) che deve assicurare una Mercedes Classe R (alimentazione diesel, immatricolata nel 2008).

Il portale indica quale miglior prezzo il preventivo Linear, solo 173,88 euro (tariffa aggiornata al mese di ottobre). L'assicurazione prevede una formula di guida libera, che ammette alla guida del veicolo assicurato qualsiasi conducente; ricordiamo che la polizza di Linear rinuncia ad esercitare il diritto di rivalsa se al momento dell'incidente il conducente ha la patente scaduta, purché lo stesso documento successivamente rinnovato abiliti alla guida del veicolo indicato nel contratto.

Confronta le RC auto e risparmia fai subito un preventivo
A cura di: Enrico Campanelli