Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Furti d’auto: quale trend nel 2021?

Lo scorso anno sono stati rubati oltre 75 mila autoveicoli, lo 0,63% in più rispetto al 2020: le Regioni maggiormente interessate dal fenomeno sono la Campania, il Lazio, la Puglia e la Sicilia. Le utilitarie sono i modelli di quattro ruote più sottratti.

Pubblicato il 29/04/2022
ladro che tenta di forzare la portiera di un'auto
Trend furti d'auto 2021

L’ultima statistica sui furti d’auto in Italia evidenzia numeri in leggero aumento.

Il dato arriva dal report di Viasat, secondo cui gli autoveicoli rubati nel 2021 sono stati 75.471, lo 0,63% in più rispetto al 2020, in media 210 al giorno e quasi 9 ogni ora. Ad allarmare è la bassa percentuale di mezzi ritrovati: sono tornate dal legittimo proprietario circa 28 mila vetture (il 37,59% del totale furti), mentre delle oltre 47 mila restanti se ne sono perse le tracce.

Le Regioni più colpite dai furti

Il rapporto evidenzia che le Regioni maggiormente interessate dal fenomeno sono quelle del Centro-Sud. La Campania detiene il primato con 20.499 furti, con il Lazio al secondo posto, 13.050 episodi: a seguire troviamo la Puglia, 12.850 furti, la Sicilia, 9.194 casi, e la Lombardia, 8.024.

I modelli di auto preferiti dai ladri

L’attenzione di chi ruba è soprattutto per le vetture di cilindrata medio-piccola: la classifica vede al vertice la Fiat Panda, seguita dalla Fiat 500, dalla Lancia Ypsilon e dalla Fiat Punto.

Le auto piccole sono rubate generalmente per venderne i ricambi, mentre le auto premium e i SUV sono particolarmente richieste dai mercati esteri (quali Serbia, Bulgaria e Romania).

Maggior tutela inserendo nell’RC Auto il furto e incendio

Si tratta di una garanzia accessoria da stipulare soprattutto se la vettura è stata immatricolata di recente. La polizza è particolarmente richiesta: secondo l’Osservatorio di CercAssicurazioni.it, oltre il 18,7% dei contratti sottoscritti a marzo 2022 hanno visto l’aggiunta del furto e incendio. Con questa garanzia il veicolo è assicurato in caso di sottrazione sia parziale che totale (inclusa la manomissione): tuttavia, la polizza non prevede il rimborso dei danni scaturiti dalla rottura o rapina di oggetti lasciati nel veicolo, nonché i danni dovuti ad atti vandalici (che sono coperti da una garanzia a parte). In caso di danneggiamento, il risarcimento corrisposto dall'assicurazione equivale all’importo necessario per le riparazioni (considerando il degrado per i pezzi che vengono sostituiti), mentre per il furto totale l’importo saldato corrisponderà al valore commerciale del veicolo.

A proposito di RC Auto: come trovare una polizza conveniente?

Collegandosi al portale CercAssicurazioni.it è possibile confrontare le assicurazioni auto più economiche presenti sul mercato nazionale. Il sistema di calcolo online fornirà risultati mirati per ogni tipologia di profilo, perché analizza in modo preciso le informazioni inserite e permette di personalizzare i preventivi ottenuti selezionando le garanzie accessorie che l’utente preferisce.

Ad esempio, effettuando al 29 di aprile la simulazione per una 55enne di Merano (coniugata, prima classe di merito da almeno due anni, patente mai sospesa, nessun sinistro negli ultimi 5 anni), che vuole assicurare una Volkswagen T-Roc 1.0 TSI 115 CV (benzina, percorrenza di 20 mila chilometri annui, veicolo immatricolato nel 2021), si scopre che il preventivo migliore è quello di Verti.

La compagnia fa pagare 175,24 euro per una polizza con formula di guida esperta (ammette solo conducenti con più di 23 anni). Il massimale coperto dall’agenzia è di 7 milioni di euro per i danni alle persone e 2,5 milioni di euro per quelli alle cose: aggiungendo il furto e incendio si versa un premio totale di 242,29 euro.

A cura di: Enrico Campanelli