Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Aumentano nel 2021 i furti d’auto

Lo scorso anno sono state rubate oltre 102 mila veicoli: di questi, solo uno su tre è stato recuperato. Tra i modelli di auto più rubati troviamo la Fiat Panda, la Fiat 500 e la Fiat Punto, mentre le Regioni più a rischio sono Campania, Lazio, Puglia, Sicilia e Lombardia.

Pubblicato il 29/07/2022
furto auto
Aumentano i furti d'auto in Italia

Cresce il numero di vetture rubate in Italia. LoJack Italia, la società specializzata nelle soluzioni telematiche per l'Automotive e nel recupero dei mezzi rubati, evidenzia che nel 2021 i furti di veicoli sono saliti del 2%, passando dai complessivi 102.708 casi del 2020 a 104.372.

A preoccupare è anche la difficoltà riscontrata nel recupero dei veicoli rubati, con la percentuale di ritrovamenti che è stata solo del 37% (una su tre).

Il report spiega anche come avvengono i furti: nel 97% dei casi si tratta di una sottrazione che si verifica quando l’auto è parcheggiata non troppo distante dal proprietario, mentre solo nel 3% dei casi riguarda un’appropriazione indebita.

Il focus regionale

Primato negativo per la Campania (+7% sul 2020), con quasi 27.500 furti nel 2021 e una media di 75 veicoli rubati ogni 24 ore. A seguire troviamo il Lazio, con 18.215 veicoli rubati, la Puglia (14.498 furti), la Sicilia (13.180) e la Lombardia (11.636). Quest’ultima risulta essere la Regione in cui vengono sottratti più SUV, Sport Utility Vehicle.

La Fiat Panda è l’auto più rubata

L’utilitaria della Casa Stellantis è in cima alle preferenze dei ladri, che nel 2021 ne hanno sottratte 8.816. A seguire troviamo altri modelli del Gruppo italo-americano, vale a dire la Fiat 500, la Fiat Punto e la Lancia Ypsilon: quinta la Smart ForTwo, mentre tra le altre straniere si distinguono la Ford Fiesta, la Volkswagen Golf, Opel Corsa e la Renault Clio.

Confronta le migliori RC auto e risparmia fai subito un preventivo

Come proteggere l’auto dai furti?

Il primo è quello di adottare un antifurto meccanico, che blocca il volante o il cambio. Si tratta di dispositivi che non sono facilmente scardinabili e allungano i tempi del furto: in più sono visibili anche dall’esterno, funzionando come deterrente per il ladro.

In alternativa ci sono gli antifurti satellitari, che consentono di rintracciare il veicolo grazie ad un localizzatore GPS. In più, questa tecnologia consente di attivare delle azioni che impediscono il furto dell’auto, quale ad esempio il blocco del motore.

Per tutelarsi serve anche la polizza furto e incendio

La garanzia accessoria furto e incendio è un’assicurazione che può essere aggiunta alla responsabilità civile. Il veicolo è assicurato in caso di sottrazione totale e parziale (compresa la manomissione), mentre la copertura non risarcisce i danni scaturiti dalla rottura o rapina di oggetti lasciati nel veicolo, nonché i danni dovuti ad atti vandalici. Per il solo danneggiamento, il risarcimento equivale all’importo necessario per le riparazioni, considerando il degrado d’uso per le parti sostituite, mentre per il furto totale l’importo saldato dalla compagnia corrisponderà al valore commerciale del veicolo.

A proposito di assicurazione: come trovare una polizza auto conveniente?

Collegandosi al portale CercAssicurazioni.it è possibile confrontare i prezzi delle assicurazioni auto più economiche presenti sul mercato nazionale. Il sistema di calcolo online fornirà risultati mirati per ogni tipologia di profilo, perché analizza in modo preciso le informazioni inserite e permette di personalizzare i preventivi ottenuti selezionando le garanzie accessorie che l’utente preferisce.

Ad esempio, ipotizziamo al 29 di luglio la richiesta di un 56enne di Bolzano – guidatore unico in prima classe di merito da almeno due anni, patente mai sospesa, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 10 mila chilometri – che vuole assicurare una Opel Corsa sesta serie (immatricolata nel 2020). La copertura con il prezzo migliore arriva dalla compagnia Zurich Connect, che per una polizza per guidatori esperti (conducente con più di 25 anni) fa pagare 179,25 euro; il massimale coperto dall’agenzia è di 6,45 milioni di euro per i danni alle persone e 1,3 milioni di euro per quelli alle cose.

A cura di: Enrico Campanelli