Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Scatola nera per moto: come funziona?

Il fenomeno della scatola nera è in continua crescita: il dispositivo satellitare, legato alla stipula della polizza RC, è ora diffuso anche sulle moto. Il montaggio del congegno consente un risparmio sul premio assicurativo che può arrivare fino al 25-30 per cento.

Pubblicato il 02/06/2022
due motociclisti che percorrono una strada alberata
Scatola nera per moto

È cresciuto negli ultimi anni il numero di moto equipaggiate con la scatola nera (o black box), il dispositivo che registra la condotta di guida del motociclista, sinistri inclusi, in cambio di sconti sul premio della polizza assicurativa RC.

La diffusione del dispositivo è aumentata grazie al lancio sul mercato di nuovi modelli, che hanno la caratteristica di avere dimensioni molto ridotte (all’incirca quanto un pacchetto di sigarette) e che ben si adattano alle moto.

Black box: cos’è e quali vantaggi offre sull’RC Moto

La scatola nera è un congegno elettronico dotato di localizzatore GPS (Global Positioning System, Sistema di Posizionamento Globale), capace di registrare una serie di informazioni riguardanti gli spostamenti del veicolo su cui è installato. Il congegno rende possibile la ricostruzione della dinamica di un eventuale incidente, consentendo alla compagnia di tutelarsi da eventuali frodi e inganni nell’ambito della definizione dello stesso sinistro. Il maggior controllo lo rende un deterrente nei confronti dei comportamenti a rischio (favorendo quindi una guida più corretta che porta a ridurre gli incidenti) e consente alla compagnia di ridurre la tariffa RC Moto fino al 25-30%.

I vantaggi per il cliente riguardano anche la possibilità di localizzare la moto in caso di furto, di ottenere assistenza in caso di guasto e di avere agevolazioni sulle polizze accessorie da abbinare alla Responsabilità Civile di base.

Confronta le migliori RC Moto Fai un preventivo

Scatola nera: dove montarla sulla moto?

Gli ultimi modelli di scatola nera si possono installare senza particolari controindicazioni su ogni tipo di motociclo o ciclomotore. L’installazione del dispositivo è gratuita e viene effettuata in officine convenzionate con l’impresa assicurativa: la posizione migliore per montarla sulle moto è in prossimità della batteria, ma nel caso degli scooter si può installare anche nel vano portaoggetti.

Un esempio di assicurazione con scatola nera

Ricordiamo che sono tante le compagnie che propongono contratti in cui è incluso il dispositivo satellitare. Le polizze telematiche risultano spesso tra le offerte più vantaggiose confrontate su Cercassicurazioni.it, il portale online che individua le RC Moto più economiche per ogni profilo di assicurato.

Ipotizziamo di richiedere un preventivo per un motociclo Honda VFR 800, immatricolato nel 2005 e di proprietà di un 48enne (convivente, prima classe di merito da almeno due anni, patente mai sospesa, zero sinistri con colpa negli ultimi 5 anni, percorrenza media annua di 2.000 chilometri) residente a Castellana Grotte (provincia di Bari).

Al 2 giugno 2022 è consigliabile stipulare la proposta Motoplatinum di 24hassistance: la compagnia fa pagare solo 57,94 euro. Il contratto include l’utilizzo del sistema di localizzazione satellitare Moto.Box, la prima scatola nera pensata esclusivamente per le due ruote. La compagnia rinuncia al proprio diritto di rivalsa per il primo sinistro causato dal conducente in stato di ebrezza, ma solo se viene rilevato un tasso alcolemico inferiore allo 0.8%.

Ricordiamo che la polizza Motoplatinum di 24hassistance può essere acquistata in modo semplice e veloce grazie alla firma elettronica avanzata DocuSign, che consente di firmare il contratto assicurativo direttamente da PC o smartphone e scaricare in tempo reale tutta la documentazione.

A cura di: Enrico Campanelli