Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Quali sanzioni per chi guida senza patente?

Guidare senza patente, per una semplice dimenticanza del documento, fa rischiare una multa compresa tra i 42 e i 173 euro. La sanzione diventa pesantissima per chi invece si mette alla guida di un veicolo senza aver mai conseguito la corrispettiva patente: l'importo può arrivare fino a 30.000 euro.

Pubblicato il 28/04/2021
Sanzioni per guida senza patente

La patente è un'autorizzazione amministrativa necessaria per poter guidare un veicolo a motore su strade pubbliche.

Il conducente, per poter circolare, deve sempre portare con sé questo documento: si tratta di un obbligo previsto dal comma 1 dell’articolo 180 del Codice della Strada. Il comma 7 dello stesso articolo stabilisce che il guidatore sorpreso dalle forze dell’ordine sprovvisto di patente, per semplice dimenticanza, è soggetto a una sanzione amministrativa che varia dai 42 ai 173 euro (o dai 26 ai 102 euro se si tratta di veicoli a due ruote). Inoltre, l’automobilista o il motociclista dovrà obbligatoriamente presentare entro un certo termine il documento presso l'ufficio indicato dell'agente accertatore, pena una multa compresa tra i 430 e i 1.731 euro.

Patente mai conseguita: sanzioni fino a 30 mila euro

Chi invece viene sorpreso al volante del proprio mezzo senza aver conseguito la licenza di guida, sarà punito con una sanzione amministrativa di importo compreso tra i 5 mila euro e i 30 mila euro, oltre alla confisca del veicolo.

Gli importi per l’illecito si affiancano, dunque, alle sanzioni viste sopra per la semplice dimenticanza.

E se si guida con la patente scaduta?

In questo caso i trasgressori possono ricevere dalle forze dell'ordine una multa di importo compreso tra i 160 e i 644 euro, nonché subire il ritiro della patente scaduta. Il guidatore, dal momento in cui è stato sanzionato, ha 10 giorni di tempo per rinnovare il documento.

A proposito di rinnovo, l’emergenza sanitaria in corso ha portato il Governo a stabilire una proroga della validità delle patenti.

In particolare:

  • se la patente è scaduta tra il 31 gennaio 2020 e il 29 settembre 2020, potrà essere rinnovata entro il 29 luglio 2021;
  • se la patente è scaduta o è in scadenza tra il 30 settembre 2020 e il 30 giugno 2021, il termine per rinnovarla sarà entro 10 mesi a decorrere dalla data della scadenza.

Ricordiamo che per gli individui fino ai 50 anni di età, la patente di tipo A (utilizzata per guidare motocicli) e B (richiesta per autovetture e motoveicoli di cilindrata non superiore ai 125 centimetri cubici) deve essere rinnovata ogni 10 anni. Il termine scende a ogni 5 anni per i soggetti che hanno un’età compresa tra i 50 e i 70 anni, ogni 3 anni per il range di età 70-80 anni e ogni 2 anni per gli ultra 80enni. Per il rinnovo è necessario sottoporsi a una visita medica.

Per quanto riguarda la spesa per il rinnovo, è differente a seconda della struttura a cui il patentato si rivolge. Chi si recherà presso l’ASL (Azienda Sanitaria Locale), dovrà corrispondere un importo variabile tra i 30 e i 60 euro per la visita, oltre alla spesa fissa di 16 euro per una marca da bollo e di 10,20 euro da versare sul conto corrente 9001 del Ministero dei Trasporti. L’ammontare totale, sommando le varie voci, sarà quindi tra i 56 e gli 86 euro. Per i guidatori che si rivolgono alle Delegazioni ACI e alle Scuole Guida, la spesa media invece sale tra i 100 e i 150 euro.

Patente scaduta: problemi in casi di sinistro

In caso di sinistro, la compagnia può intraprendere un'azione di rivalsa sul proprio assicurato, vale a dire chiedere la restituzione della cifra erogata per liquidare i danni a terzi. C’è però da ricordare che sono molte le assicurazioni che in caso di patente scaduta rinunciano alla rivalsa, ma solo se il documento viene rinnovato entro un certo periodo di tempo dalla data in cui è avvenuto l’incidente.

In tema di assicurazione, non possiamo non menzionare i vantaggi offerti da CercAssicurazioni.it, il portale che propone le polizze auto, moto e autocarro più convenienti e che meglio si addicono a ogni profilo di utente.

A cura di: Enrico Campanelli