Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Mercato moto 2022: è boom di immatricolazioni a novembre

I numeri registrati nell'undicesimo mese sono molto positivi: le immatricolazioni di nuove moto hanno superato quota 16 mila. A trainare il comparto è il segmento degli scooter, che con 8.692 esemplari targati fa segnare un incremento del 42,5% rispetto allo stesso periodo del 2021.

Pubblicato il 22/12/2022
coppia di giovani con il casco in sella a uno scooter
Immatricolazioni di nuove moto a novembre

Ancora una crescita a doppia cifra per il mercato italiano delle due ruote.

Dopo il +26% di ottobre, le immatricolazioni hanno fatto segnare a novembre un +35% rispetto allo stesso mese dello scorso anno: il dato arriva dal report di Confindustria ANCMA, l’Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori, secondo cui le vendite di nuove moto hanno raggiunto le 16.476 unità.

Il segmento degli scooter è stato quello più apprezzato dagli acquirenti, con 8.692 mezzi targati e un incremento del 42,5%; bene anche le motociclette, +30,7% e 7.938 veicoli venduti, mentre i ciclomotori hanno totalizzato 1.381 immatricolazioni (+15,28%).

Per quanto riguarda il bilancio del 2022, c’è da dire che l’ottimo risultato di novembre porta il cumulato in leggero aumento rispetto all'anno precedente (+0,85%). Il totale immatricolato negli unidici mesi è stato di 282.593 mezzi, di cui 139.338 scooter (pari ad un calo del 5,3%), 122.966 motociclette (+6,48%) e 20.289 ciclomotori (+ 15,3%).

Motociclette e scooter: i modelli più venduti del 2022

Nel comparto delle motociclette, la prima posizione è occupata dalla Benelli TRK 502 (6.587 esemplari), seguita dalla Bmw R 1250 GS (3.995) e dalla Yamaha Ténéré 700 (2.714). Tra i modelli più in voga a novembre ci sono anche la Keeway RKF 125 (2.516), la Bmw R 1250 GS Adventure (2.482), la Moto Guzzi V7 (2.467) e la Ducati Multistrada V4 e V4S (2.407).

Tra gli scooter, il più venduto in Italia risulta essere la Honda SH 125, prima in classifica con 10.049 immatricolazioni, seguita dall’Agility 125 R16 di Kymco, con 7.824 esemplari targati; Honda occupa anche la terza e quarta posizione, rispettivamente con SH 150, 7.532 modelli messi in strada, e SH 350, 6.359 unità.

Confronta le RC moto e risparmia fai subito un preventivo

Mercato moto: molto bene le vendite delle elettriche

I dati di ANCMA riportano un forte rialzo delle immatricolazioni, grazie soprattutto alla disponibilità degli incentivi dello Stato. I mezzi a zero emissioni venduti a novembre 2022 sono stati 1.503, +83,29% sullo stesso mese del 2021: nel cumulato annuo, i veicoli a trazione elettrica hanno superato le 15.700 unità, pari a una crescita del 58,6%.

Ricordiamo che il contributo statale previsto per le moto elettriche consiste in uno sconto del 40% sul prezzo di listino, ma fino a un massimo di 4.000 euro (o 4.880 IVA inclusa) e con contestuale rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato nelle classi fino a Euro 3. Senza rottamazione, l’incentivo scende al 30% del prezzo d’acquisto e fino a un massimo di 3.000 euro (o 3.660 euro IVA inclusa).

Moto: un consiglio per risparmiare sull’assicurazione

Per tagliare la spesa basta fare una simulazione su CercAssicurazioni.it, il portale online che confronta in modo gratuito le assicurazioni moto più convenienti per te.

Un esempio? Ipotizziamo la richiesta di un motociclista 63enne (impiegato, seconda classe di merito, nessun sinistro negli ultimi cinque anni, patente mai sospesa, percorrenza media di 2.000 chilometri ogni 12 mesi), residente a Ornago (provincia di Monza e Brianza), che vuole assicurare una moto Benelli Imperiale 400 immatricolata nel 2022.

La polizza con la tariffa più bassa, aggiornata al 22 dicembre, arriva dal preventivo GenialClick, che fa pagare un premio di soli 104,00 euro. L'assicurazione di GenialClick prevede un massimale di 6,5 milioni di euro sia per i danni alle cose che per quelli alle persone e copre anche la responsabilità civile personale ed autonoma dei trasportati a bordo del veicolo per i danni involontariamente cagionati a terzi durante la circolazione (esclusi i danni al veicolo stesso).

A cura di: Enrico Campanelli