Altri marchi del Gruppo:
MutuiOnline.it
PrestitiOnline.it
Segugio.it
logo cercassicurazioni.it
Chiama gratis Assistenza Gratuita800 999 565

Proroga patente moto: nuova scadenza per il 2022

La validità delle patenti moto con scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022 è prorogata fino al 29 giugno 2022. Questa data è valida anche per il foglio rosa: il rinvio è da attribuire al prolungamento dello stato di emergenza per via della nuova ondata Covid.

Pubblicato il 10/01/2022
moto viaggia su strada
Proroga della scadenza per la patente moto

L’estensione dello stato d’emergenza al 31 di marzo, per la nuova ondata da Covid, ha portato alla proroga della scadenza per le patenti moto.

In particolare, la recente disposizione del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha chiarito che le patenti moto da rinnovare nel periodo compreso tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022, conservano la loro validità fino al 29 giugno 2022, un termine quest’ultimo valido soltanto per poter circolare in Italia.

Questa data è valida anche per il foglio rosa, che permette di esercitarsi alla guida della moto: dunque, il documento con scadenza tra il 31 gennaio 2020 e il 31 marzo 2022 continuerà ad essere valido fino al 29 giugno 2022.

Patente moto: ogni quanti anni va rinnovata?

Le patenti di tipo AM (per i ciclomotori), A1 (per motocicli fino a 125 centimetri cubici di cilindrata e potenza inferiore ai 15 kiloWatt), A2 (per motocicli di potenza non superiore a 35 kiloWatt) e A (per tutti i motocicli) devono essere rinnovate ogni dieci anni fino al compimento dei 50 anni d’età del motociclista.

Il termine decennale si riduce a cinque anni se il patentato ha un’età compresa tra i 51 e i 70 anni, oppure a tre anni fino al compimento degli 80 anni e a due anni per età superiori agli ottanta. Ricordiamo che la riforma del 2012 ha stabilito una scadenza del documento corrispondente alla data del compleanno del patentato.

Confronta e risparmia sulla polizza RC moto fai subito un preventivo

È proroga anche della revisione moto?

Il Governo ha prolungato le scadenze della revisione di 10 mesi: il rinvio però non si applica ai motoveicoli. Il periodo è valido solo per le auto che avrebbero dovuto effettuare l’ispezione tra il 1° settembre 2020 e il 30 giugno 2021.

Ricordiamo che la mancata revisione fa rischiare una sanzione pesante. Le forze dell'ordine possono infatti comminare una multa compresa tra i 173 e i 695 euro, nonchè sospendere la circolazione della moto fino ad avvenuta revisione (con esito positivo). In più, il guidatore sorpreso ad utilizzare un mezzo già sospeso dalla circolazione sarà soggetto a una sanzione amministrativa di importo fino a 7.837 euro, oltre al fermo amministrativo della moto per 90 giorni.

Il motociclista che circola senza revisione deve anche fare i conti con l’eventuale diritto di rivalsa dell’assicurazione in caso di responsabilità di un sinistro. La compagnia potrà quindi richiedere la restituzione delle somme pagate nei confronti degli altri soggetti coinvolti nell’incidente.

Un consiglio per assicurare la propria moto

Per scegliere la polizza giusta basta affidarsi a CercAssicurazioni.it, il comparatore online con cui è possibile individuare il preventivo RC Moto più adatto alle proprie esigenze e che consente di risparmiare svariate centinaia di euro.

Un esempio? Ipotizziamo la stipula di un contratto per una moto, modello Husqvarna SM 125 immatricolato a gennaio del 2004, di proprietà di una assicurata 52enne (convivente, prima classe di merito da almeno un anno, nessun sinistro negli ultimi 5 anni, patente mai sospesa, percorrenza media di 3.000 chilometri l’anno).

Il preventivo con il miglior prezzo, aggiornato alla fine di dicembre 2021, lo propone la compagnia Linear, che fa pagare solo 141,68 euro per i 12 mesi. La polizza applica una formula di guida libera, che consente la guida della moto a qualunque conducente abilitato, e un massimale di 6,07 milioni per i danni alle persone e 1,22 milioni di euro per quelli alle cose.

A cura di: Enrico Campanelli