Posso avere accesso agli atti di liquidazione dei sinistri di una compagnia assicurativa?

Sì, l’assicurato ha adesso diritto di poter vedere e aver copia dei documenti che costituiscono la pratica di un sinistro in cui si è coinvolti.

Questo diritto costituisce un importante passo avanti verso la trasparenza nei procedimenti di liquidazione dei danni a seguito di incidenti stradali e costituisce un elemento essenziale per poterti permettere di decidere se risarcire direttamente il danno o avvalerti della copertura della tua polizza con il relativo declassamento della classe di merito.

Per l’accesso è necessario attenersi a uno specifico procedimento:

  • la richiesta scritta deve essere inviata a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento o a mezzo telefax, purché vi ricordiate di tenere la copia della ricevuta di avvenuta trasmissione, o consegnata a mano della direzione dell’impresa di assicurazione o all’ufficio di liquidazione sinistri di questa, anche in questo caso può essere buona norma farsi rilasciare una ricevuta;
  • nella richiesta devono essere indicati gli estremi dell’atto oggetto della richiesta facendo riferimento all’interesse personale e concreto del soggetto interessato.

L’interessato deve dimostrare la propria identità, è possibile anche incaricare un’altra persona munita però di apposita procura o delega.
Una volta ottenuti gli atti della pratica si può:

  • prenderne visione;
  • prendere appunti;
  • ottenerne copia previo pagamento delle fotocopie.

Nel caso in cui l’impresa di assicurazione non ottemperi all’obbligo di accogliere la richiesta l’interessato può fare reclamo all’IVASS (ex Isvap), l'Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni.