Dopo 18 mesi di crescita si stabilizzano le tariffe Rc auto

Logo Tribuna EconomicaDopo una crescita delle tariffe durata 18 mesi e che ha portato a rialzi in media del 25%, l'Osservatorio Assicurativo di cercassicurazioni.it, che si basa su un campione in continua crescita di 150.000 preventivi al mese, fotografa per la prima volta una stabilizzazione delle tariffe e un calo dei prezzi delle polizze offerte dai comparatori.

“Si sommano due fattori: da un lato le tariffe delle Compagnie di assicurazione sono finalmente stabili dopo un lungo periodo di rialzi - spiega Emanuele Anzaghi, Fondatore e Amministratore Delegato di cercassicurazioni.it - dall'altro l'offerta sempre più ampia di prodotti presenti sui comparatori online determina addirittura un calo dell'1,7% del prezzo medio. Questo calo delle tariffe RC online investe sostanzialmente tutta l'Italia.”

La dinamica della riduzione dei premi RC a livello provinciale è naturalmente più variegata: le Province caratterizzate da una riduzione più marcata dei premi assicurativi offerti online sono Asti, Isernia e Rimini, con riduzioni superiori al 9%, mentre città come Taranto, Avellino ed Enna sono in controtendenza, segnando incrementi tariffari compresi tra il 4,6% e il 4,9%.

L'Osservatorio di cercassicurazioni.it fotografa con frequenza mensile le dinamiche del mercato assicurativo a livello provinciale e analizza i vari dati per comprendere come risponde ogni singola Provincia alle variazioni del mercato.

“Nel mese di gennaio - prosegue Anzaghi - i comparatori di assicurazione in generale, e cercassicurazioni.it in particolare, confermano di essere il miglior modo per risparmiare sui costi dell'RC auto, con un spesa media inferiore del 37%”. (fonte: Tribuna Economica - 8 febbraio 2011)